www.lumbard.club
societas lombardorum

La maggiore anzianita' della Lega Lombarda e' [A] prima di tutto l'elezione europea del 17 giugno 1984

eppoi [B] la prima volta di Pontida il 3 marz 1990 quand'erano assenti ingiustificate TUTTE le quattro immunita' parlamentari (due 'uropee & due 'tagliane) perche' la Polizia accompagnava laggiu' il pres. Bettino Craxi dai Frati (casualmente) a prendere una bottiglia di sambuca.

Nel Notiziario di Maggio 1984 qui sopra e nel manifesto della Prefettura (qui sotto) appare la Lista della Lega Lombarda mescolata ad altre e alla Liga Veneta ...che aveva di gia' un parlamentare e un senatore dal 1983 per cui non c'era nessun bisogno di raccogliere migliaia e migliaia di firme.

E' evidente che quei che stavano dal Notajo il 12 aprile 1984 ma poi non si presentano nella Lista di maggio siano dei volgari prestanome oppure dei barlafus: imboscati che non rischiano di farsi schedare da la Pula dal Prefetto e dal Tribunale... per cui la nostra maggiore anzianita' non puo' essere piu' vecchia di queste elezioni.

Puo' essere piu' vecchia soltanto per il Comitato della Lega Lombarda... perche' prima che si andasse dal Notajo la Lega Lombarda non poteva essere una Associazione ma soltanto un Comitato: e difatti qualcuno dei sette che stanno nella Lista di maggio non c'erano dal Notajo ma nel Comitato c'erano per forza ...oppure non si capisce in nome di quale Partito siamo andati a Verona il 15 gennaio 1984 appunto per organizzare le elezioni di maggio con la Liga Veneta.

Ci siamo andati essendo un Comitato.

La differenza tra Comitato e Associazione e' che il Comitato non puo' cambiare il suo documento costitutivo ovvero non puo' cambiare il Programma ...mentre l'Associazione puo' sempre cambiare quassicosa in qualsiasi momento: e questo spiega perche' qualcuno del Comitato non e' traghettato nella Associazione ovvero spiega perche' non tutti i sette della Lista di maggio stavano dal Notajo il 12 aprile.

Gia' nel Notiziario di Maggio 1984 si puo' vedere una differenza: il Bossi fa il suo discorso in prima pagina citando Carlo Cattaneo... pero' parla del cosidetto federalismo ma NON cita gli Stati liberi indicati dal Carlo: come possiamo confrontare leggendo i due documenti qua sotto.

Chiaramente ...il Bossi e il Carlo stanno parlando di due cose completamente diverse.

Ovviamente ...il Comitato e il Bossi han preso due strade diverse.

Difatti il Carlo ha scritto molte volte di teoria del federalismo all'interno di (altri) libri e opere letterarie ...ma non ha mai scritto qualche cosa di suo che si possa dire esauriente o sia completo sul federalismo: non esiste alcun trattato oppure libro o libretto di Cattaneo che sia stato scritto per quello scopo.

Per forza: se la sua idea e' che ogni Stato d'Italia deve rimanere sovrano e libero in se' e deve avere il separato suo patrimonio i suoi magistrati le sue armi ...col federalismo non c'entra un fico.

 

e' ovvio che su questo sito-internet noi NON usiamo inserire nel vostro computer alcun tipo di cuki cocker cookies o altri tipi di cimici per lo spionaggio elettronico - sure on this internet-site we DO NOT use cookies or other strange bugs to spy your computer or electronic device

.