Spazio pubblicitario in vendita
per informazioni orabuca@blu.it

 
 
 

 






INGLESE



 
 



    Non c'è la risposta che cerchi? Inviaci la tua domanda e indica i limiti entro i quali dobbiamo aiutarti (1 giorno, 3 giorni, 1 settimana, senza limite)
     
     
     
     
     
     
     
     

    Come si forma il plurale dei sostantivi?

    Si forma aggiungendo una “s” 
    Es.   book = books
    Se la parola termina per “Y” si guarda la lettera che la precede: se è una vocale si aggiunge la “s”.
    Es. boy = boys
    Se è una consonante la y scompare e si aggiunge “ies”
    Es. lady = ladies
    Se termina per “s”, “sh”, ch”, “x”, “z” e con le parole potato, tomato, negro, hero, si aggiunge “es”
    Se termina per “f”, “fe”, queste si trasformano in ves
    Es. life = lives
    NB: Alcune parole hanno un plurale irregolare.


    Qual'è la posizione dell'aggettivo nella frase?

    Quando è ATTRIBUTO, precede sempre il nome a cui si riferisce.
    Es. This is a German boy.
    Quando è PREDICATO (dopo il verbo essere) viene sempre posto dopo il verbo (come in italiano)
    Es. This boy is German
    Molto davanti a un aggettivo di grado positivo si traduce “very”


    Come si forma il genitivo sassone?

    Si può fare solo se il possessore (ciò che viene dopo “of”) è una persona o un animale. Se è una oggetto la frase rimane invariata (anche se spesso si potrà trovare la struttura: possessore-oggetto + cosa posseduta es: table legs, window glass, computer screen).
    Il primo “THE” e “OF” vengono eliminati.
    Al primo posto si mette il possessore.
    Si aggiunge  ‘s se il possessore è singolare o plurale irregolare.
    Si aggiunge solo l’apostrofo se il possessore è plurale regolare.
    Si mette quindi la cosa posseduta.
    Se due persone possiedono la stessa cosa in comune si mette “s” sola all’ultima, se ciascuna di esse possiede una cosa indipendentemente dall’altra, entrambe avranno “s”.
    Cosa significa il verbo CAN e come si usa?
    Significa potere, essere capace di, saper (fare qualcosa), riuscire a;
    E’ uguale per tutte le persone
    Non è mai né preceduto, né seguito da TO
    La forma negativa è CAN NOT (can’t, cannot)


    Cosa significa e come si usa il verbo MUST?

    Alla forma affermativa indica : 
    Un dovere perentorio: I must study
    Una supposizione: It must be late
    Alla forma negativa indica un divieto, una proibizione.
    E’ uguale per tutte le persone
    Non è mai né preceduto né seguito da TO


    Come si forma l'imperativo?

    Si forma togliendo “TO” all’infinito ed è l’unico modo verbale che rifiuta il soggetto
    La forma negativa si traduce “DON’T” 
    Alla prima persona plurale si usa “LET’S”


    Come si usano gli avverbi di frequenza?

    Vanno posti:
    Dopo i verbi ausiliari e i modali
    Prima degli altri verbi
    NEVER è già una negazione e vuole sempre il verbo alla forma affermativa


    Quali sono le preposizioni di luogo?

    STATO IN LUOGO:
    AT  Es. we are at school
    IN   Es. she is in the classroom
    MOTOA A LUOGO
    TO Es. I go to London
    INTO (movimento dentro a un luogo chiuso) Es. she goes into the bathroom 
    PROVENIENZA
    FROM Es. she’s from Chicago
    Altre preposizioni:
    OVER sopra (senza contatto)
    UP/DOWN su/giù
    INSIDE di dentro
    ALONG lungo
    OUT OF fuori da


    Quali sono le preposizioni di tempo?

    AT con le ore, con le festività
    ON con le date; con i giorni
    IN con i mesi; con gli anni; con le stagioni; = fra
    UNTIL/TILL = finché; finché non, fino a 


    Quali sono gli aggettivi indefiniti?

    SOMETHING qualcosa
    ANYTHING qualcosa (nelle interrogative)/niente (nelle negative)/tutto
    NOTHING niente
    EVERYTHING tutto
    SOMEBODY qualcuno (someone)
    ANYBODY qualcuno (nelle interrogative)/nessuno (nelle negative)/tutti (anyone)
    NOBODY nessuno (no-one)
    EVERYBODY tutti (everyone)
    SOMEWHERE da qualche parte
    ANYWHERE da qualche parte (nelle interrogative)/nessuna parte (nelle negative)
    NOWHERE da nessuna parte
    EVERYWHERE ovunque, da ogni parte
    Tutti questi aggettivi si usano come “some”, “any”, “no”.
    SOME si usa nelle frasi affermative; nelle offerte o nelle richieste
    ANY si usa nelle interrogative o nelle negative
    NO nelle negative (col verbo affermativo)


    Quali sono i principali verbi che reggono preposizioni?

    Ci sono dei verbi che in italiano non reggono alcuna preposizione, mentre in inglese, se sono seguiti da un completamento oggetto, questa è obbligatoria:
    TO WAIT FOR Aspettare
    TO LOOK AT Guardare
    TO LOOK FOR Cercare
    TO LISTEN TO Ascoltare
    TO PAY FOR pagare
    Ci sono verbi che reggono una preposizione diversa dall’italiano:
    TO SPEAK TO Parlare con
    TO BE INTERESTED IN Interessarsi di
    TO BE GOOD AT Essere bravo in
    TO BE IN LOVE WITH Essere innamorato di
    Es. he is in love with Alison
    She is speaking to George


    Quali sono i principali verbi che non reggono preposizioni?

    I seguenti verbi reggono una preposizione in italiano, ma non ne reggono alcuna in inglese:
    TO ASK chiedere (a)
    TO PHONE telefonare (a)
    TO ANSWER rispondere (a)
    TO TELL dire (a)


    Come si formano il comparativo di maggioranza e il superlativo?

    Con aggettivi e avverbi di una sola sillaba 
    comparativo:AGG. + -ER  superlativo:THE AGG. + EST
    Es: great, young--> greater, younger/the greatest, the youngest
    Con aggettivi e avverbi di due sillabe terminanti per E, LE, Y, ER, OW
    Es: narrow--> narrower/the narrowest 
    Con aggettivi e avverbi di più  sillabe 
    comparativo:MORE + AGG. superlativo:THE MOST + AGG. 
    Es. interesting--> more interesting/the most interesting

    I comparativi e superlativi sono spesso accompagnati da:
    THAN (solo dopo un comparativo) significa “di”, “che”, “di quanto”, “di quanto non”, “di
    quello che”
    Es. he’s more intelligent than you = è più intelligente di quanto credi
    THAT (solo dopo un superlativo) significa “che” e può essere omesso quando è
    complemento 
    OF (solo dopo un superlativo) significa “di”
    IN (solo dopo un superlativo) significa “di” ed è seguito dall’indicazione di un luogo
    MORE: non si usa soltanto davanti agli aggettivi e agli avverbi polisillabi, neanche 
    Davanti ai sostantivi 
    Da solo, dopo un verbo, col significato di “di più, ancora”
    MORE THAN: significa “più di”, “più che”
    MOST: senza articolo e seguito da u sostantivo plurale significa “la maggior parte di” 


    Qual'è la differenza tra CAN e MAY?

    Si usa CAN/COULD:
    Per esprimere capacità  Es: I can speak English
    Per chiedere o concedere un permesso in modo informale 
    Es. Can you come with me?
    Si usa MAY/MIGHT:
    Per esprimere probabilità  Es. it may rain
    Per chiedere un permesso in modo formale Es. may I go out, madam?


    Come si usa il verbo TO WANT?

    TO WANT+ PRONOME PERSONALE COMPL. + INFINITO
    (nome) 
    es. you want me to do it
    they want us to go
    she wanted Carol to play


    Come si rende la forma passiva?

    Si usa il verbo  TO BE + 3^ VOCE DEL PARADIGMA
    Se vogliamo rendere passivo una frase attiva, il verbo “to be” viene tradotto allo stesso tempo e modo del verbo attivo
    Es. we speak English = English is spoken

    Il “da” (complemento d’agente) si traduce “BY”, ma si usa solo quando è indispensabile, quando è veramente importante chiarire da chi è compiuta l’azione.
    Es. Shakespeare wrote Hamlet = Hamlet was writen by Shakespeare
    Con i verbi alla forma progressiva si aggiunge “BEING”
    Es. they are reparing my car = my car is being repaired

     

 

Premio Omelas: la fantascienza per i diritti umani
 
 


 
 
 
 
 
 
 
 
 









 


Vuoi contattarci?

sei il visitatore n°

Webmasters & Designers: QUARTACS


 
 
 
 
 
 
Hosted by www.Geocities.ws
GridHoster Web Hosting
1